Fai login per aggiungere ai preferiti

TOUR LUNGO LA CICLABILE DELLA VALCHIAVENNA - DA COLICO AI CONFINI CON LA SVIZZERA

Fai login per aggiungere ai preferiti

  • Home
  • Diari di viaggio
  • TOUR LUNGO LA CICLABILE DELLA VALCHIAVENNA - DA COLICO AI CONFINI CON LA SVIZZERA
  • Relax (con piscina) in Valchiavenna per gli amici ciclisti!

    Dal 1 feb 2024 Al 31 ott 2024

    A pochi metri dalla Ciclabile della Valchiavenna,...


    Leggi l'offerta

    Descrizione

    E’ un itinerario ciclo-pedonale che parte da Colico, località sulle sponde del Lago di Como e che precede l’ingresso della Valtellina, e arriva fino al confine con la Svizzera (Val Bregaglia). Lungo i 40 km di percorso si risale la valle raggiungendo Chiavenna, l'antico borgo di Piuro con i suoi scavi archeologici, le cascate dell'Acquafraggia e il suggestivo Palazzo Vertemate Franchi.

    La pendenza media del percorso è del 5% con una massima del 10%. L’itinerario è semplice e adatto a tutti e presenta una pavimentazione asfaltata.

    La Ciclabile Valchiavenna si è inoltre aggiudicata il 3° premio degli Italian Green Road Awards 2022.

     

    1_Ciclabile Valchiavenna                                    

    Si parte da Colico e si prosegue in direzione nord verso la punta del Lago di Como, le indicazioni della cartellonistica verticale mostrano il percorso con la seguente dicitura “Ciclabile Valchiavenna”.

    Subito alla vostra destra potrete ammirare il Forte di Fuentes (Colico - LC), uno dei pochi esempi ancora esistenti della dominazione spagnola sul territorio.

    Il Forte si erge sopra il Montecchio Est e domina la riserva naturale del Pian di Spagna: la riserva naturale è chiamata così in seguito al dominio spagnolo ed è ad oggi tra le più importanti riserve naturali d’Italia).

     

    2_Pian di Spagna, Palazzo Salis e Piazza Castello                                           

    Potete proseguire verso Novate Mezzola, dove si incontreranno piccole salite molto semplici fino ad arrivare ad alcune gallerie. Da qui lo scenario cambia completamente in corrispondenza della foce del fiume Mera, che verrà costeggiato fino al confine svizzero.

    Superato questo tratto si arriva nei pressi di Samolaco e Gordona, dove il fiume Mera si incrocia con il fiume Liro. Superata Prata Camportaccio, in poco tempo si raggiunge Chiavenna, dove le indicazioni della Ciclabile permettono ai ciclisti di entrare nel centro vivo cittadino: qui si potranno ammirare e visitare i Palazzi Pestalozzi e Salis, la Piazza Castello e le suggestive vie tra roccia e mura delle abitazioni.

    Verso la fine arriva una delle parti più impegnative del percorso ovvero una salita con il fondo di mattoni che per alcuni potrebbe risultare difficile. Dopo la salita, la strada varia tra ciottoli e cemento, mentre sui lati sono presenti diversi crotti, cavità naturali collocate fra enormi massi e createsi a causa di antiche frane; all'interno dei crotti soffia costantemente un'aria naturale con una temperatura di circa 8-9°C. Proprio grazie alle temperature costanti, in passato come ai giorni nostri, i crotti sono utilissimi come depositi di bevande e alimenti.

     

    3_Cascata Acquafraggia        

    Superato il fiume Mera tramite un ponte panoramico si arriva a uno dei punti più suggestivi della Ciclabile: le Cascate dell’Acquafraggia di Piuro, che impressionarono pure Leonardo da Vinci che "trovandosi a passare per Valle di Ciavenna" ne ammirò la bellezza selvaggia e le menzionò nel suo Codice Atlantico. Si continua poi il percorso con salite e discese fino alla Villa di Chiavenna,  arrivando al capolinea alla Dogana Svizzera!